Proyectos
DALLA REGIONE LAZIO, ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI: PROGETTO DI RECUPERO DELLA
LINGUA ITALIANA PER FIGLI DI EMIGRATI

Anche quest'anno la Regione Lazio, Assessorato alle Politiche Sociali, ha avviato un progetto finalizzato al recupero della lingua italiana per figli di emigrati di origine laziali residenti all'estero. In base a quanto stabilito nel programma triennale degli interventi 2004/2006, il progetto che sarà realizzato nel mese di luglio, è strutturato in un corso di lingua italiana ed in un programma culturale che prevede visite a località del territorio regionale di particolare interesse storico, artistico ed archeologico.

Come segnalato da Gustavo Velis, presidente della Fedelazio, alle Associazioni Laziali in Argentina, i partecipanti devono avere età compresa tra i 18 e 28 anni, è la loro selezione viene effettuata dalle stesse Associazioni secondo i seguenti criteri: priorità per i giovani appartenenti a nuclei familiari economicamente disagiati; priorità per i giovani maggiormente coinvolti nella vita delle Associazioni; minima conoscenza della lingua italiana.

Il progetto prevede la partecipazione di 100 giovani, 30 provenienti dal Nord America, 35 dall'Australia, 34 dal Sud America e uno dal Sud Afric. Per quanto riguarda il Sud America la distribuzione tra i vari Paesi è la seguente: 24 Argentina, 4 Brasile, 2 Uruguay, 3 Venezuela, 1 Costa Rica.

Considerato che la finalità del progetto è quella di favorire la conoscenza della lingua e della cultura italiana, i giovani dovranno frequentare assiduamente le lezioni di lingua e partecipare alle iniziative programmate; eventuali assenze protratte ed ingiustificate potranno comportare l'esclusione dai corsi e l'interruzione del soggiorno.

Il corso formativo si articolerà su 2 livelli di difficoltà, per consentire ai partecipanti di migliorare, approfondire ed ampliare la conoscenza della lingua, sopratutto per facilitare gli scambi comunicativi.

I ragazzi, saranno sottoposti ad un test di accesso, per favorire l'individuazione del livello e la formazione di classi con un grado di conoscenza della lingua omogeneo. Durante lo svolgimento del corso sono previste alcune verifiche sulle tematiche trattate e le nozioni acquisite, ed una valutazione finale sul rendimento complessivamente reso da ciascun partecipante.

La parte formativa si svolgerà presso il Centro Multimediale di Ceccano, in provincia di Frosinone, dotato di tutte le apparecchiature, anche informatiche, necessarie.

I ragazzi verranno ospitati in tre diverse strutture alberghiere di Frosinone, limitrofe, appositamente individuate per le garanzie offerte sulla qualità del servizio. E' previsto un servizio di trasporto giornaliero dei ragazzi alla scuola, e il noleggio di pullman per effettuare le visite guidate previste nel programma culturale.

L'intera gestione dei soggiorni studio, con la delibera di aggiornamento 2006 al Programma Triennale degli interventi in materia di emigrazione, è stata demandata al Comune di Santa Elia Fiumerapido, comune capofila dei Comuni aderenti alla convenzione.

INFORM - N. 123 - 21 giugno 2006